Asus lancia il PadFone, telefono-tablet con tastiera – Wired.it

Asus lancia il PadFone, telefono-tablet con tastiera [foto] – Wired.it

28 febbraio 2012 di Emanuele Fabbroni
Al Mobile World Congress il produttore taiwanese annuncia nuovi tablet della famiglia transformer e un innovativo dispositivo ibrido

Barcellona – Il presidente di Asus Jonney Shih, in una divertente conferenza stampa, ha annunciato i nuovi prodotti per la prima metà dell’anno e spiegato le nuove strategie del colosso taiwanese. L’oggetto più interessante, e per alcuni aspetti rivoluzionario, è il nuovo Transformer Pad, uno smartphone capace di una doppia trasformazione: prima in tablet, inserendolo in un apposito alloggiamento sul retro di un display da 10 pollici (PadFone Station) e quindi in netbook agganciando una tastiera in pieno stile Transformer (PadFone Station Dock).

Le prestazioni dello smartphone sono di tutto rispetto: ha un display da 4,3 pollici Super Amoled qHD, un processore dual core Qualcomm Snapdragon S4, la fotocamera da 8 megapixel e il nuovo sistema operativo Android 4.0 Ice Cream Sandwich. Il vantaggio di questa soluzione è che posso evitare qualunque tipo di sincronizzazione tra il tablet e lo smartphone. Se a casa uso il PadFone come tablet per cercare un cinema o un negozio, non devo ripetere la ricerca una volta fuori. Lo stesso vale per una mail inviata, una foto o un appunto preso al volo. Tutti i dati sono sempre sullo smartphone qualunque display scelga di usare. La possibilità di aggiungere la tastiera-docking aumenta inoltre notevolmente la comodità nella scrittura di lunghi messaggi e consente un’autonomia di più giorni. Una chicca: quando il PadFone è in modalità tablet posso usare una penna capacitiva Bluetooth (PadFone Stylus Headset) per prendere appunti o realizzare disegni e se arriva una telefonata posso anche usarla per rispondere e telefonare, senza dover estrarre lo smartphone dalla sua sede sul retro del tablet. “Per Asus è un anno di transizione”, ha esordito Shih:  “è finita l’era del mobile computing e si è aperta quella del Cloud computing”.

L’annuncio del nuovo PadFone ha tolto i riflettori da tre nuovi modelli di tablet presentati in contemporanea: il primo è il Transformer Pad Prime, già annunciato al CES di Las Vegas e disponibile sul mercato, cui si affiancano le serie Transformer Pad Infinity e Transformer Pad 300. Le nuove serie portano avanti le scelte già fatte sui primi Transformer Pad mantenendo il sistema operativo Android e lo schermo da 10 pollici ed così come la soluzione di aggancio alla ormai classica tastiera-docking. Il Transformer Pad Infinity è pensato principalmente per l’intrattenimento, grazie al display Full HD con risoluzione 1920×1200 pixel. Il Transformer Pad 300 rappresenta invece la soluzione più economica, pur rimanendo un’eccellente piattaforma di gioco grazie al processore quad-core Nvidia Tegra 3.

Potrebbero interessarti anche...