Tutto sul Galaxy S4

Tutto sul Galaxy S4 – Wired.it

 

Tutto sul Galaxy S4

Fuori, è quasi indistinguibile dall’S III; dentro è un concentrato di intelligenza aritificiale. Ecco tutte le nuove funzioni dell’ultimo smartphone di casa Samsung15 marzo 2013 di Maurizio Pesce

 

New York –  “Con il Galaxy S4, Samsung ha trasformato ancora una volta il modo di interagire con il proprio smartphone”, ha dichiarato JK Shin, President and Head of IT & Mobile Communications Division di Samsung all’apertura della presentazione, nella notte, al Radio City Music Hall. è infatti nelle funzioni innovative che l’S4 si differenzia dall’S III. 

Leggermente più sottile e più leggero, il Galaxy S4 è quasi indistinguibile dal precedente: schermoSuper AMOLED da 4,99” Full HD a 441 ppi con vetro in Gorilla Glass 3 (il primo ad annunciarlo, dopo il debutto al CES), ha una cornice ancora più sottile e una fotocamera posteriore da 13 Mpixel, mentre quella anteriore è da 2 Mpixel: come vedremo più avanti, con l’S4 si possono anche usare contemporaneamente. La connettività prevede sei diverse bande 4G LTE, per offrire compatibilità in tutto il mondo, e HSPA+ fino a 42 Mbps. C’è anche l’infrarosso, per usare l’S4 come un telecomando. La batteria è tra le più capienti del mercato: ben 2600 mAh. Ce ne sarà bisogno, per utilizzare tutte le funzioni di cui è stato riempito l’S4. 

Le principali sono senza dubbio Air View, Smart Pause e Smart Scroll: con Air View basta avvicinare il dito al display per visualizzare l’anteprima di email, immagini e video di un album o di una pagina web, numeri in rubrica e appuntamenti su S Planner; e con Air Gesture, si risponde alle chiamate entranti con una semplice smanacciata davanti alla fotocamera. Smart Pause, invece, consente di controllare la riproduzione dei video con lo sguardo: distogliendo gli occhi dal display la pausa si attiva automaticamente e basta tornare a guardare lo smartphone per vedere ripartire la riproduzione; conSmart Scroll, infine, si possono scorrere email e pagine web senza toccare lo schermo: basta il movimento del polso verso l’alto o il basso per attivare lo scroll.  

Come sul Note II, anche sull’S4 si può attivare l’opzione Multi Window, per visalizzare due applicazioni sullo schermo contemporaneamente: tenendo premuto a lungo il tasto indietro o aprendo manualmente la barra laterale sinistra, si accede a una selezione di applicazioni tra cui sceglierne due. Si può navigare su Internet tenendo aperte le note, oppure scorrere foto e controllare email. A pasticciare ancora di più le cose, si può anche aggiungere un video in riproduzione in un ulteriore riquadro, portando a tre le applicazioni visibili contemporaneamente.


Continua dopo il video


Le fotocamere, come si diceva, possono essere usate contemporaneamente: la funzione Dual Camera permette infatti di scattare foto e video inserendo sull’inquadratura principale un riquadro con il proprio ritratto, realizzato con la camera anteriore e incorniciato da 8 diversi tipi di grafica, dal francobolloal fish-eye. La stessa funzione può essere utilizzata anche in videochiamata, per mostrare all’interolcutore quello che stiamo inquadrando, pur senza sparire dallo schermo. 
La fotocamera ha 12 modalità di scatto disponibili, tra cui Drama Shot, che riproduce azioni in movimento in un’unica panoramica, e Sound&Shot, per abbinare l’audio alla foto. 

In tema di foto, con Story Album si possono raccogliere tutti i contenuti multimediali relativi a un luogo o un evento in un album dedicato, con la possibilità di personalizzare il layout delle pagine, aggiungere testi o commenti e, infine, stampare tutto direttamente dallo smartphone, grazie alla partnership con Blurb. Il software dell’S4 riconoscerà anche quando sei via, per suggerirti di creare un album del tuo viaggio. Ancora in tema di condivisione, con Gruop Play si possono condividere giochi o brani musicali via Wi-Fi Direct. 

All’inizio si diceva della possibilità di utilizzare l’S4 come telecomando, controllando non solo Tv, ma anche decoder, lettori DVD e persino l’aria condizionata; inoltre, con WatchON si può scegliere cosa vedere direttamente dal display dello smartphone, scegliendo in una guida di programmi di TV in diretta e Video on Demand. 

Tutte le funzioni si possono attivare e disattivare direttamente dalla tendina delle notifiche, che daaccesso completo a tutte le impostazioni, non solo alle opzioni di connettività, ma anche — appunto – a Air gesture e Air view così come NFC, S Beam, Smart Scroll, Drive, Screen Mirroring e Multi window. Alcune impostazioni, tuttavia, possono anche essere definite in automatico: con Adapt Display e Adapt Sound lo schermo regola la brillantezza a seconda dell’attività che stai facendo (più luminosità per i video, ad esempio) e il volume si alza o abbassa in base al rumore rilevato intorno al dispositivo. 

Tra le altre funzioni, S Health utilizza tutti i sensori dell’S4 per monitorare costantemente lo stato di salute e l’ambiente in cui si vive, tracciando l’attività fisica, le ore di sonno e aiutando a raggiungere i propri scopi di movimento. S Voice Drive riconosce l’accoppiamento del dispositivo al Bluetooth di un’auto e permette di controllare ogni funzione con comandi vocali.  S Translator permette la traduzione istantanea di testi o dettatura vocale in 9 lingue (italiano, inglese, francese, tedesco, cinese, giapponese, coreano, portoghese e spagnolo), pur con tutti i limiti di questi software: ci si fa capire, ma serve sorvolare parecchio sulla grammatica. Infine una funzione che è stata solo accennata durante la presentazione: Knox, che permette di tenere separati sullo stesso smartphone un profilo personale e uno business, per tenere sempre al riparo le informazioni aziendali. Praticamente un attacco frontale a BlackBerry, da sempre partner fidato dei manager per badare a questa divisione. 

Ultime informazioni: il sistema operativo è ovviamente Android, in versione 4.2.2 Jelly Bean.  Quando arriva e quanto costa? Non c’è ancora una data precisa e un prezzo ufficiale: in Italia dovrebbe arrivare tra fine aprile e inizio maggio a un prezzo intorno ai 700 euro.



Foto e video: Maurizio Pesce / Wired

Potrebbero interessarti anche...